Torniamo al nostro consueto appuntamento con l’analisi delle console,e di tutto ciò che è attinente ad esse.Oggi continuiamo con la scoperta dei vari servizi on-line del mondo dei videogiochi.L’altra volta ci eravamo lasciati con XboxLive,oggi invece ci addentreremo nel Mondo Nintendo con i servizi Wii e DSi.Tutto dopo la classica pausa…

Nintendo è la regina incontrastata della generazione attuale di console,capace di vendere tra Wii e DS più di 150 milioni di console in 4 anni.Possiamo però già dire che non è proprio la stessa cosa dal lato in rete delle console.Infatti la casa giapponese si è interessata più dei giocatori casual,non interessati a questa features,che agli hardcore,tralasciando le potenzialità che può avere un bacino di utenza così grande.

Il Wii presenta funzioni interessanti, ma poco sfruttate, e pubblicizzate.La migliore è senz’altro il Nintendo Connection 24,una modalità che consente di ricevere gli aggiornamenti dei vari canali,la posta,e tanto altro anche con la console spenta,che si potrà accendere automaticamente alla ricezione di uno di essi.

I Canali sono molti,espandibili tramite lo store online,che permette di scaricare giochi passati e presenti,permettendo di rigiocare ai classici di Nintendo 64,gamecube,Snes e tanti altri.Gli sviluppatori indipendenti possono anche loro pubblicare giochi sullo shop.

Il Ds,con la sua ultima incarnazione,si è anche lui aperto di più al mondo in rete,grazie ad un proprio store,il DsiWare,dove possono essere comprati giochi per Gameboy,o giochi esclusivi DSi.Inoltre possiede ottime features,come la condivisioni delle foto su facebook,la navigazione in rete e tanto altro.

Ambèdue i servizi sfruttano i punti Nintendo,divisi in Punti DSi e Wii,che come anche su Xbox confondono un pochino i giocatori.La wii inoltre non permette una facile implementazione di una lista amici,vista la presenza de Codici Amico,lunghissime stringhe,che identificano una console,e che permettono di proteggere i piccoli da brutti incontri,ma che obbligano gli hardcore a lunghi processi.

Inoltre non sono moltissimi i giochi che permettono un gioco multiplayer,e tra quelli interni alla società,praticamente solo Mario Kart permette di giocare in rete.

In Conclusione possiamo dire che le due console hanno delle buone basi,soprattutto il Dsi,ma che l’atteggiamento di Nintendo non facilita di certo la diffusione del sistema multiplayer del 3° millennio