Ciao,
oggi per innaguriamo la serie di recensioni per PS3 , che arriveranno una dopo l’altra.
Vi propongo la mia opinione su Little Big Planet,il Nuovo titolo sviluppato da media mocule,etichettato da molti come miglior gioco dell’anno.
Questo titolo porta una grande innovazione nei plataform,infatti ci permette di creare il nostro livello,con una fisicità incredibile.

  • Nome:Little Big Planet
  • Sviluppatore:Media Molucle
  • Publisher:SCEA
  • Prezzo consigliato:59,99€
  • Rating PEGI:3+
  • Genere:Plataform

[toc]

Gameplay

Little Big Planet(da ora chiamato LBP),raccoglie dentro di se l’essenza del game 3.0,ovvero la condivisione tra vari utenti.

Infatti l’aspetto principale del titolo,non è la storyline,poco ricca, ma l’editor di livelli,e la community che gira intorno.Infatti ognuno può creare un proprio livello,fin nei minimi particolari,e pubblicarlo in rete.

La story-line,come detto,presenta pochi livelli,una 50ina,minigiochi compresi,ma tutti ben curati e lunghi;essi sono stati creati con gli stessi strumenti messi a disposizione degli utenti,quindi,teoricamente,è possibile riprodurre ogni singolo livello della storia sulla propria luna;infatti il gioco parte da un menu,in cui siamo in una astronave,e grazie alla rappresentazione interattiva del Dualshock 3,possiamo navigare sul pianeta di gioco,e sulle due lune,una dell’editor,e l’altra della community.

Durante i livelli della storia si possono raccogliere centinaia di oggetti,che potranno essere inseriti nei propri livelli,e si troveranno costumi,anchessi costumizzabili da poter mettere al nostro protagonista,ovvero SackBoy(o SackGirl).

Tramite al pianeta si può accedere pure ai livelli degli utenti,fino ad esso più di 100.000,che possono essere selezionati tramite filtri.

La parte fondamentale del gioco arriva con la Luna,il nostro satellite costumizzabile,dove ogni cratere potrà essere riempito di livelli.Questi livelli possono essere basati su diversi temi,come la savana,la foresta,il vulcano, ma possono essere pure creati da 0.

Ai vari strumenti si accede tramite il tasto quadrato,il popit,dove si trovano i costumi,gli adesivi da appiccicare sui livelli,gli oggeti ecc…

Ogni utente può dare voti e tag ai livelli che gioca,e in più può dare un cuore all’autore,per dimostrargli la bellezza del livello.

Tecnica

La grafica del gioco è molto spensierata,di certo non realistica(ma in un plataform non serve);l’aspetto più importante è la fisica di gioco,come si può vedere dalla reazione di ogni oggetto e forma ad un’azione.

Il comparto audio è buono,con delle musicchette appropriate per ogni livello,ben curate,anche se c’è da ricordare che è stato proprio per colpa di una canzone che il gioco è stato rimandato di 2 settimane.

Conclusione

In conclusione posso dire che Little Big Planet è un gioco consigliato a tutti,divertente soprattutto in compagnia;alcuni potranno storcere il naso di fronte alla fanciullità del titolo,ma dietro la maschera di giochetto da bambini si nasconde un videogame di tutto rispetto,per questo assegniamo a LBP il massimo voto fino ad ora dato qui su Giorgio Romano.IT ovvero: